rinnovo del 2^ biennio del CCNL GRAFICI-EDITORIALI

 

 

Il giorno 17 dicembre 2001

 

 

Tra

 

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ITALIANA INDUSTRIE GRAFICHE

CARTOTECNICHE E TRASFORMATRICI

 

L’ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI

 

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE EDITORIA SPECIALIZZATA

 

e

 

SLC CGIL

FISTEL CISL

UILSIC UIL

 

 

si è convenuta la seguente ipotesi di accordo per il rinnovo del secondo biennio del CCNL 5 aprile 2000 per i dipendenti delle aziende grafiche ed affini e delle aziende editoriali anche multimediali.

 


 

Decorrenza e Durata

 

 

Le modifiche ed innovazioni decorrono dal 1° gennaio 2002 e scadranno con la scadenza del c.c.n.l. quadriennale il 31 dicembre 2003.

 

 

 

 

Art. 1 – Parte Quinta – Classificazione professionale unica

 

-    Aggiungere al livello parametrale 2001 la seguente mansione

“Capo macchina rotativa rotocalco periodici che operi su macchine di grande formato (da  cm. 338 formato carta, a 8 elementi ed oltre, velocità lineare della carta superiore a 15 metri al secondo) provviste di sistemi elettronici ed informatici di gestione di controllo del processo dell’output produttivo.”

 

-    Sostituire il 2° comma della disciplina del parametro 201 con il seguente:

“Nell’aumento derivante dall’applicazione del nuovo parametro non sono assorbibili gli eventuali superminimi riconosciuti a livello aziendale a meno che gli stessi non siano stati attribuiti con una esplicita clausola di assorbimento.”

 

 

 

Dichiarazione congiunta

 

Ad esito della verifica prevista dall’ultimo comma dell’art. 1, parte quinta, Classificazione Professionale, le Parti confermano il comune interesse circa la puntuale applicazione dell’inquadramento dell’impiegato grafico di redazione di periodici così come individuato dal profilo inserito al paragrafo 201.

 

Tale professionalità, infatti, costituisce il necessario complemento della definizione della distinzione dei ruoli tra giornalisti ed operatori grafici nell’utilizzo dei sistemi editoriali, contenuta nell’art. 4, parte sesta, Tecnologie informatiche.

 

 

Le Parti, pertanto, nel confermare la piena validità ed attualità della formulazione del profilo così come concordata, in caso di eventuali divergenze in sede aziendale, formalizzano la propria disponibilità ad esaminare la controversia fin dalla sua prima fase.

 

 

 

Art. 24 - parte prima – Contratto a tempo determinato – contratto di lavoro temporaneo

 

Aggiungere la seguente Dichiarazione a Verbale

 

 

Le Parti si incontreranno entro la scadenza del ccnl per una verifica della normativa sul contratto a tempo determinato

 

 

Tabella dei mini di stipendio e di salario

(esclusa l’indennità di contingenza)

 

Valori in vigore dal 1° gennaio 2002

 

 

Liv.

 

Q

AS

A

B1

B2

B3

C1

C2

D1

D2

E

Par. 201 *

 

 

 

 

 

 

 

Minimo tabellare (lire)

 

2.211.500

2.201.500

1.858.000

1.734.500

1.625.000

1.508.500

1.393.000

1.230.000

1.113.000

1.012.500

889.500

1.788.000

 

Aumento (lire)

 

95.500

94.500

80.000

74.500

70.000

64.500

60.000

53.000

48.000

43.500

38.500

77.000

 

 

Minimo tabellare €

 

1.142,14

1.136,98

959,58

895,79

839,24

779,08

719,42

635,24

574,82

522,91

459,39

923,42

 

Aumento €

 

49,32

48,81

41,32

38,48

36,15

33,31

30,99

27,37

24,79

22,47

19,88

39,77

 

 

 

 

 

Valori in vigore dal 1° gennaio 2003

 

 

Liv.

 

Q

AS

A

B1

B2

B3

C1

C2

D1

D2

E

Par.201 *

 

 

 

 

Minimo tabellare (lire)

 

2.306.500

2.296.500

1.938.500

1.809.500

1.695.000

1.573.500

1.453.000

1.283.000

1.161.000

1.056.000

928.000

1.865.000

 

Aumento (lire)

 

95.000

95.000

80.500

75.000

70.000

65.000

60.000

53.000

48.000

43.500

38.500

77.000

 

Minimo tabellare €

 

1.191,21

1.186,04

1.001,15

934,53

875,39

812,64

750,41

662,61

599,61

545,38

479,27

963,19

 

Aumento €

 

49,06

49,06

41,57

38,73

36,15

33,31

30,99

27,37

24,79

22,47

19,88

39,77

 

 

* Si applica l’indennità di contingenza del livello B1